Minestra di pane

Premessa

Gli ingredienti più importanti per fare una buona minestra di pane sono due: il cavolo nero, che deve aver sentito almeno i primi freddi dell’inverno ed il pane che deve essere il vero pane toscano, fatto come facevano i contadini, che panificavano una volta ogni dieci giorni circa, producendo un pane che si manteneva benissimo per tutto l’intervallo ed anzi era ancora più buono man mano che passavano i giorni. Come lievito conservavano in un angolo della madia un pugno di pasta di pane coperta con abbondante farina.

 

Vino

CHIANTI CLASSICO D.O.C.G.

Caratteristiche Organolettiche:

Rosso Rubino con riflessi viola che dopo tre o quattro anni volgono al granato. Frutti di sottobosco e floreali di giaggiolo e mammola. Gusto secco , di corpo, tannico sapido e persistente.

Caratteri del vino:

Vino di particolare spessore nobilitato dalla finezza dei tannini con  particolare chiusura finale fatta di note fruttate e fresche esaltate nella loro franchezza e avvolgenza.

Vino che si mantiene benissimo per 5 o 6  anni nella versione normale, la riserva fino a dieci anni non considerando le annate eccezionali.

 

Ingredienti per 6 persone:

-         Pane raffermo (non secco)

-         Fagioli cannellini lessati: g 400

-         Cavolo nero: 2 mazzi

-         Cavolo verza: ½

-         Bietole: 2 mazzi

-         Sedano: 2 coste

-         Carote: 2

-         Patate: 3

-         Pomodori pelati: g 500

-         Cipolle: 2

-         Porro: 1

-         Olio extra vergine d’oliva: 1 bicchiere scarso

-         Sale: q.b.

-         Pepe: q.b.

Esecuzione

1)      I fagioli devono essere per metà passati per ridurli a purea e gli altri lasciati interi

2)      In una grossa pentola, fai soffriggere le cipolle tagliate a fettine.

3)      Aggiungi il cavolo nero ed il cavolo verza tagliati a listelle.

4)      Dopo 10 minuti circa aggiungi le patate, le carote ed il sedano tagliati a tocchetti, i pomodori a pezzi, le bietole tagliate a listelle e la purea di fagioli

5)      Fai cuocere piano il tutto per circa un’ora a pentola coperta aggiungendo, un po’ alla volta, brodo od acqua bollente con una manciata di sale.

6)      Aggiungi il pepe secondo i gusti.

7)      Alla fine unisci i fagioli interi.

8)      Rivesti il fondo di un grosso tegame di coccio con fettine di pane raffermo, bagnale con un filo d’olio e versaci sopra un po’ di minestra; procedi a strati in questo modo, cospargi il tutto con un po’ d’olio e quindi metti il tegame in forno ben caldo per qualche minuto.

9)      Lascia riposare e servi in scodelle di coccio. con un filo d'olio extra vergine d'oliva rigorosamente toscano dal gusto fruttato intenso.

 

Buon appetito